Finalmente, una correzione al dl crescita!

Home » Legislazione » Finalmente, una correzione al dl crescita!

Venerdì il senato ha approvato una piccola, ma sostanziale modifica, ripristinando il periodo di mora di 15 gg a scadenza annua nonostante l’abrogazione del tacito rinnovo.

personalmente, come fatto notare da tante associazioni dei consumatori e tecnici del settore, trovo il dl Crescita una tra le più grandi leggi anti consumatore negli ultimi tempi, da tecnico avrei abolito l’obbligo della disdetta e non avrei toccato il tacito rinnovo, mi spiego meglio:

Il tacito rinnovo è quel tecnicismo che permette il rinnovo del contratto automatico mantenendo invariata la tariffa applicata inizialmente (es. Contratto stipulato nel 2008 e sempre rinnovato, nel 2012 il cliente paga sempre la tariffa 2008) e che in teoria non aumenta se non per effetto della rivalutazione Istat. Abrogare il tacito rinnovo significa che ogni compagnia può cambiare le tariffe in corso ad ogni ricorrenza annua, in modo da poter innalzare anche (per assurdo) del 300% tutti quei contratti non graditi a scadenza annua (stranieri, neo patentati, residenti in zone ad alta predisposizione di incidenti).

Però l’aver ripristinato i 15gg per il periodo di mora è già un qualcosa, vediamo ora come si comporteranno le compagnie.

FONTE: ItaliaOggi

 

Tag:

Comments are closed.